FOTOGRAFIE DALLA SARDEGNA di Alberto Zilaghe
La mia terra vista attraverso l'occhio della macchina fotografica.

Mi chiamo Alberto Zilaghe, sono nato e cresciuto in Sardegna ed ho imparato ad amare la mia terra con...la fotografia.

Fotografo per passione e nel tempo libero, ho iniziato a fotografare fin da piccolo con mitiche macchine fotografiche analogiche degli anni 80/90, quali Minox e Pentax e tanti tanti rullini 35mm.

Era il periodo che ti potevi permettere, visto i costi dei rullini, di scattare una solo foto e basta, e dovevi attendere giorni se non pure una settimana prima di vedere la tua foto sviluppata.

Poi con l'avvento del digitale nei primi anni 2000, di internet e dei primi smartphone dotati di fotocamera, l'esplosione e diffusione dei vari social network, l'evoluzione tecnologica che ne è seguita mi ha permesso di abbandonare totalmente l'analogico a favore della fotografia digitale con tutti i vantaggi che ne sono derivati.

Il nuovo modo di fotografare in digitale, mi ha portato a tenermi sempre aggiornato e sempre al passo dell'evoluzione tecnologica nel corso degli anni, non dispiacendo affatto il seguire la moda di cambiare smartphone ogni anno col nuovo modello uscito, quello dotato di una migliore fotocamera, in particolare ho puntato sempre ad acquistare i modelli della Samsung della serie Galaxy S, che li ritengo i migliori sotto questo aspetto, per arrivare a reflex di livello professionale come le Canon EOS, costruendomi col tempo e tenendola sempre aggiornata, una valida attrezzatura professionale composta da vari corpi macchina e obiettivi rigorosamente Canon e svariati accessori fotografici.

Ho scelto le reflex della Canon... (ebbene si sono un Canon-ista).

Posseggo anche la camera per le foto/video a 360°, la Insta360 OneX2 (e difatti sono anche fotografo di Google Street view certificato) e sono pilota di droni con patentino A1/A3 col mio drone Dji Phantom 4 e Dji mini 2S.

Mi ritengo non soltanto un fotografo istintivo in cui cerco di concretizzare nell'immagine quell'unica sensazione che, colta nell'attimo, solo l'istinto può regalare, ma grazie ai tanti anni di pratica, all'esperienza acquisita, agli studi, i corsi fotografici seguiti, tante tante ore dedicate a questa mia passione, ho così appreso quella padronanza di buon fotografo, ...ma questo lo lascio giudicare dalle mie fotografie.

Spazio da tutti i generi fotografici, ma la fotografia di paesaggio è la mia prediletta.

Se, da un lato, l'isolamento che accompagna la mia Sardegna ha limitato i miei spostamenti nella ricerca di nuove sensazioni e spunti fotografici, dall'altro mi ha permesso di scoprire e valorizzare le sue bellezze, in tutti i suoi aspetti più vari, primordiali e moderni, che si alternano in una natura ancora incontaminata che ancor oggi la Sardegna sa offrire.

Pur seguendo le classiche regole fotografiche, sono sempre alla ricerca di nuove elaborazioni, dalla classica fotografia fine a se stessa, con le sue rigide regole per giungere alla Art Photography dei file Raw con Photoshop.

Viviamo in una società in continua evoluzione, a ritmi vertiginosi ed un mezzo per rappresentarla come la fotografia, deve (e meno male) seguire di pari passo: Sì! considero fotografia anche quella praticata attraverso l'uso degli strumenti messi a disposizione come il computer con i suoi programmi di grafica.

Infatti si è passati dalla pellicola e dalla camera oscura, al digitale e allo sviluppo sul PC in camera "chiara".

Il riuscire a fotografare un orizzonte storto, utilizzare le nuove tecnologie informatiche, computer e software, pubblicare sui principali social, non mi pongo limiti, per me la fotografia è il fine che porta a me, e lo smartphone eo la reflex che cattura l'immagine, è il prolungamento di visione del mio occhio.

@zilaghe

Seguimi sui Social clicca qui --> https://linktr.ee/zilaghe